Vi sono malocclusioni gravi in cui non solo i denti sono disallineati, ma anche le basi ossee non sono coordinate tra di loro e il solo trattamento ortodontico non è sufficiente al raggiungimento di un buon risultato funzionale ed estetico. In queste situazioni c’è la necessità di eseguire una terapia ortodontica associata ad un intervento di chirurgia maxillo facciale.

I pazienti a cui viene consigliato questo percorso sono solitamente giovani adulti a fine crescita .

In questi casi si esegue prima una fase ortodontica in cui si allineano i denti e si preparano le arcate. Segue poi un intervento di chirurgia maxillo facciale con cui le strutture scheletriche vengono spostate e posizionate in modo da ottenere l’idealità estetica e funzionale.

L’esperienza dell’ortodontista e del chirurgo maxillo facciale e il loro lavoro in stretta collaborazione permettono di ottenere dei risultati eccellenti.

Trattamento ortodontico in paziente adulto in terza classe scheletrica

Trattamento ortodontico-chirurgico in paziente adulto in seconda classe scheletrica

Richiedi appuntamento

Dichiaro di aver letto e di accettare le condizioni della Normativa sulla Privacy
[recaptcha]